Un giro per posticini romantici

Se avessimo in programma qualche giorno di fuga, un mini viaggio per due, noi di certo sceglieremmo uno di questi posticini; ognuno bello e davvero romantico a modo suo.Va bene qualsiasi cosa se fatta con il cuore. E non è una frase fatta impregnata di banalità: è così. Inconfutabile. Una pizza al trancio tra un bacio e l’altro; una passeggiata al parco di sempre; un mazzo di fiori preso alla spicciolata fuori dall’ufficio; un giro in vespa dove capita o una scatola -possibilmente di latta, dai – di cioccolatini buonissimi. Tutto è ben accetto se fatto con amore. Non necessariamente a San Valentino.

Sul Lago di Garda, ad esempio, c’è una località il cui nome la dice giù tutta: Val di Sogno. Si trova tra Malcesine e Riva del Garda -due cittadine che meritano di essere visitate in ogni stagione – ed è meravigliosa sul lungolago all’ora del tramonto, quando il cielo color amaranto si specchia nell’acqua. Durante la giornata, per trascorre un San Valentino sul Lago di Garda alternativo, si può prendere da Malcesine la funivia panoramica che porta sul Monte Baldo innevato. Volendo si possono affittare anche gli scii e fare qualche discesa. Meta perfetta per un viaggio di qualche giorno.

terme-petriolo-01-665x432

Anche la Toscana è sempre un’ottima meta…non sbagli e vai sul sicuro (beh, è nella top 5 delle nostre regioni del cuore).  Dopo un giro a Siena, si va in  Val di Merse ai Bagni di Petriolo.  La sorgente termale che alimenta i Bagni di Petriolo si colloca lungo il torrente Farma, un affluente della Merse; un luogo parecchio affascinante isolato, al centro della campagna senese, circa a metà strada fra il capoluogo e Grosseto. Non è la classica località termale super affollata, ma una piccola perla incontaminata in cui si susseguono per molti chilometri prati e boschi, talvolta senza incontrare nemmeno una casupola.

La montagna innevata e una spa che ti rimette al mondo? E allora che Val Badia sia. Corvara, grazioso centro direttamente sulle piste, è l’ideale:  alla partenza della cabinovia del Col Alt, che fa parte del carosello del Dolomiti Superski, con 1.200km di piste, il più amplio al mondo, c’è il Posta Zirm Hotel, l’albergo storico della vallata con una Wellness Farm pazzesca, ideata secondo i dettami del Feng Shui. Fra i molti trattamenti, il Percorso Benessere Mei, i massaggi ayurvedico, hot stone, thailandese, bagni di fieno, al cirmolo, di crema al cardamomo o coriandolo. Solo a scriverne penso alle mie contratture e mi si alleviano i dolori muscolari…qui il detox è profondo!

1 Posta Zirm Hotel_esterni inverno

Uno dei luoghi più struggenti mai visti, i Sassi di Matera, magari by night, sono lo scenario perfetto. I colori caldi delle facciate, in questo antico presepe emerso dalla roccia con le sue stradine, le piazzette degli antichi rioni. Improvvisamente si accendono tante piccole luci e questa misteriosa e antichissima città si anima e impressiona. Sopra le stelle e sotto le luci…se siete tipi poco fantasiosi, Matera viene in soccorso, tranquilli.
Concedersi un tour serale nei Sassi di Matera significa sfuggire alle folle chiassose del giorno per godere della pace di questi luoghi unici, del loro fascino suggestivo, del loro millenario silenzio. A fine passeggiata, una cena a lume di candela in uno dei ristorantini dei Sassi, ci sembra la dolce conclusione.

Bussana-Vecchia-28

Il fascino del mare e dei borghi degli artisti del ponente ligure a partire da Dolceacqua, che con la sua magia stregò anche Claude Monet che ne immortalò l’atmosfera in 4 tele. E Apricale? Ideale per  chi ama la tranquillità dei borghi in pietra dell’entroterra, è un luogo frequentato e amato dagli artisti, soprattutto da pittori, che hanno dipinto una cinquantina di murales sulle facciate delle case. Qui si tiene proprio una festa dedicata San Valentino. A Bussana Vecchia, invece, l’orologio si è fermato molto tempo fa: il borgo, distrutto a fine Ottocento da un terremoto, è rimasto abbandonato per decenni, fino agli anni Sessanta, quando alcuni artisti, italiani e stranieri, decisero di ripopolarla. Oggi è il paese degli artisti, un laboratorio d’arte a cielo aperto, con caratteristiche botteghe ed atelier. Cervo è il borgo instagrammabile per antonomasia; caratterizzata da un dedalo di vicoli stretti, sorprende il visitatore con il balcone sul mare della piazzetta dei Corallini. Da non perdere i ristorantini caratteristici e le botteghe che espongono oggetti di artigianato locale.

 

About

No Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: