Risotto con radicchio al miele e pecorino fresco

La versione del risotto con radicchio stufato al miele di castagno e pecorino cucinata l’altra sera era sublime. Abbiamo fatto un semi bis; quel gusto dolce e amaro ti conquista parecchio. Le prime giornate di vero autunno sono arrivate, qui nella Val Padana. Io starei sempre a zonzo con la macchina fotografica al collo a scattare istantanee dai colori di fuoco (sì, esatto, come il tramonto altamente instagrammabile che si è manifestato ieri sera a Milano e dintorni…). E poi starei sul divano a leggere un bel libro; e poi scriverei tanto; e poi pianificherei un bel viaggio; e poi cucinerei tanti risotti. Dal sondaggio che ho pubblicato qualche giorno fa sul profilo Instagram di Cosebelle&buone su Pasta vs Risotto ha vinto la pasta, ma non con la percentuale schiacciante che avevamo pronosticato. Io voto risotto. Mi piace troppo: è più impegnativo, lo riconosco, ma mi soddisfa cucinarlo.

Ingredienti (per 2 persone)

  • 150 gr di riso Carnaroli
  • mezzo radicchio tondo
  • 1 cucchiaio di miele di castagno
  • 60 grammi di pecorino fresco
  • olio evo
  • sale grosso
  • brodo vegetale

Preparazione del Risotto al radicchio al miele e pecorino

In una casseruola fate tostare il riso con un cucchiaino di olio evo (non ho fatto soffritto di cipolla!) e sfumare con il brodo vegetale. Aggiungere una manciata di sale grosso.

In una padella antiaderente stufiamo il radicchio. Mettete il radicchio tagliato a pezzi grossolani con mezzo bicchiere d’acqua e un cucchiaio di miele di castagno (ma va bene anche il miele d’acacia o quello che preferite). Fate stufare a fiamma bassa per 10 minuti e poi togliete dal fuoco.

A cinque minuti dal termine della cottura, unite il radicchio al riso e mescolate.

A due minuti dal termine unite anche il pecorino fresco tagliato a piccoli dadini e mantecate il risotto sino al completo scioglimento. Servire rigorosamente morbido!

risotto radicchio

About

No Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: