Arte nelle Cisterne, Sagrantino e borghi: la Pasqua è in Umbria.

Pasqua in Umbria: terra di arte, spiritualità e sapori. Un fine settimana di festa alla scoperta di borghi arroccati , in cui mangiare divinamente e riscoprire antiche bellezze. Vi portiamo a Montefalco, Amelia, Spoleto e Montone.

L’Umbria, che è stata spesso scelta da noi per diversi viaggi e gitarelle, è una regione in cui si sta indubbiamente bene: ad ogni punto cardinale ci sono paesini di raro splendore, buon cibo, e spunti nuovi per trascorrere del tempo autentico.

Il breve itinerario di gusto e cultura in Umbria parte dal confine con il Lazio, da Amelia. Borgo antico inerpicato su tre diversi livelli, regala al turista molti tesori storici e scorci paesaggistici. Merita una visita il circuito civico museale, che comprende il Museo Archeologico, Palazzo Petrignani, e le Cisterne Romane risalenti al II sec. a.C. Le cisterne sono costituite da un sistema di 10 locali per la raccolta delle acque piovane che servivano a dissetare gli antichi abitanti della città di Amelia. Il complesso sotterraneo è imponente, e la visita piuttosto suggestiva. Proprio nel dedalo di vie del centro storico di Amelia, e nelle cisterne sotterranee, dal 31 marzo prenderà il via “Sentieri”, un Festival di arte contemporanea con interventi di oltre 30 giovani artisti e poeti, provenienti da varie culture.  Amelia è anche la patria dei “Fichi Girotti” (www.fichigirotti.com ) fichi secchi interi lavorati a mano uno ad uno e ripieni di mandorle o noci, dell’Olio extravergine di olivo Dop Umbria. Da Agriturismo Oliveto di Gertrude Contessa(www.agriturismooliveto.it ), una piccola azienda pluripremiata del territorio, si possono scatenare olfatto e gusto, scoprendo tutte le proprietà di questo nettare.

A Spoleto, si rimane incantati: la cittadina umbra è un concentrato di storia di epoche diverse che hanno lasciato il loro segno. Non è semplice scegliere da cosa cominciare qui: l’itinerario può iniziare dalla Rocca Albornoziana con il suo giro da cui si ammira tutta la valle spoletina (ed i tetti…meraviglia!), per poi “scendere” con un pratico sistema di ascensori, alla parte bassa del borgo. Se non soffrite di vertigini (è ad una altezza di 82 metri), salite sul Ponte delle Torri che unisce la Rocca e il Monteluco: impressionante. Quando si arriva in Piazza del Duomo tra le cose da vedere a Spoleto c’è assolutamente la Cattedrale di Santa MariaAssunta che ospita affreschi del Pinturicchio e di Filippo Lippi.

A questo punto, dopo aver fatto il pieno di cultura, occorre un bel pomeriggio frizzante; un tramonto da brindare. Eccoci a Montefalco, patria del Sagrantino DOCG, uno dei miei vini preferiti, quello che verrebbe definito “vino femminile”, e non di certo a sfregio, ma perché profumato, dolce ed inebriante (attenzione che scende in libertà!). Montefalco, il 31 marzo, domenica 1 e 2 aprile, in occasione della Pasqua, ospiterà la manifestazione “Terre del Sagrantino” una rassegna dedicata ai produttori del tipico vino, ma dove trovare anche formaggi, salumi, ceramiche e tessuti, i protagonisti per eccellenza del territorio umbro nel magnifico Chiostro di Sant’Agostino.

Capocollo, Lombetto, Barbozza, Tome al tartufo, crostoni e birra artigianale. Per gustare l’Umbria a km 0 c’è Wonder Umbria nel vicino borgo di Torgiano. Qualità eccellente ad un prezzo davvero piccolo. Promossissimo.

Uno dei Borghi più Belli d’Italia in Umbria, Montone, è la meta perfetta per Pasquetta: lunedì 2 aprile è in programma la prima ostensione della “Santa Spina” incentrata su una rievocazione storica che richiama a Montone migliaia di visitatori, con il mercato medievale dei mestieranti del contado e giochi in piazza. La tipicità enogastronomica di Montone sono i prodotti del bosco (tartufi, funghi, confetture da frutti di bosco), e i formaggi di produzione localissima di piccole aziende disseminate nelle campagne e colline della val tiberina. Per informazioni: www.comunemontone.it

Se avete del tempo in più, qui la nostra mini guida di Assisi in una giornata.

No Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: