Tulipanomania al Parco Sigurtà

Primavera, ci siamo? Hai deciso che è giunto il tuo momento? Bene, allora l’idea di un week end sommersi dai tulipani del Parco Sigurtà ci sembra perfetta. E iper romantica.

foto e testi Eleonora Lanzetti

A metà strada tra il Lago di Garda, Mantova e Verona -dove tra pochi giorni prenderà il via anche Vinitaly- si arriva a Valeggio sul Mincio che con il suo Parco Sigurtà è noto ormai per il paese dei fiori. Se amate i tulipani, come me, allora non potete perdervi questo giardino: qui c’è la più grande fioritura di tulipani di tutto il sud Europa. Scatta la Tulipanomania! I tulipani al Parco Sigurtà sono più di un milione, raggruppati in aiuole coloratissime e per le 300 varietà presenti. Ho avuto la tentazione di buttarmici in mezzo per farmi scattare la foto dall’alto, che poi avrei stampato e appeso in studio, ma mi spiaceva schiacciare tutta la fioritura.

I “cugini di bulbo” olandesi sarebbero fierissimi di noi, e della nostra Tulipanomania. Ho scoperto tipi di tulipani prima sconosciuti, come il  Carnaval de Nice, Blue Diamond, Tulip Red Princess, e Queen of the Night. Molto carino anche il laghetto con le aiuole galleggianti e mini tulipani che fluttuano. Se siete più tipe/i da rose, invece, è meglio posticipare di qualche settimana la visita: certo, tulipani e narcisi non saranno più così splendenti come ad Aprile, ma gli incredibili roseti vi lasceranno a bocca aperta: il Viale delle Rose, lungo un chilometro, è un incanto con le sue 30.000 selezionatissime rose Queen Elizabeth e Hybrid Polyantha & Floribunda (che nomi da signorina elegante!).

Se poi volete sentirvi un po’ Alice nel paese delle meraviglie, allora entrate nel bellissimo labirinto. Al centro del dedalo sorge una torre, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi; raggiungerla sarà una vera e propria ricompensa della soluzione, poichè dall’alto si potranno ammirare le geometrie del percorso stesso e il panorama fiorito del Parco Sigurtà.

Prezzi: adulti 12,50 -ragazzi 6,50. Come raggiungere il Parco Sigurtà. In auto: Autostrada A4 Milano-Venezia, uscita Peschiera del Garda, 8 km in direzione Valeggio sul Mincio. Se siete in zona, anche in bicicletta: il Parco si trova sulla pista ciclabile Mantova-Peschiera del Garda.

Cosa gustare dopo la visita al Sigurtà? All’interno del parco ci sono molti punti ristoro con panini, pizza e fast food, ma se volete il simbolo della cucina locale, allora, dovete puntare sui tortellini che racchiudono ripieno e la storia di un amore travagliato. I tortellini di Valeggio sul Mincio, noti anche come nodo d’amore, sono senza dubbio il simbolo della gastronomia locale: la leggenda vuole che la ninfa Silvia e il capitano Malco indossassero un fazzoletto di seta dorata annodato prima di gettarsi nel Mincio. Da questo fazzoletto è nato il tortellino, con i due lembi piegati verso il cuore ripieno.  Raccontata la triste storia si può passare all’assaggio: nel centro del paese di Valeggio sul Mincio, a pochi passi dalla chiesa, trovate il Pastificio Remelli dove è possibile pranzare e cenare in un grazioso bistrot ricavato all’interno della bottega, ma anche fare spesa. Ci sono oltre venti varianti di tortellino, dal classico tortellino di Valeggio, al nero di seppia, a quelli con la zucca e al formaggio Monteveronese d.o.p.

 

 

No Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: