Tour dell’Irlanda on the road (prima parte)

State programmando un tour in Irlanda? Scegliere tra le numerose attrazioni da segnare sulla guida come “da vedere assolutamente”non è semplice: l’Irlanda, terra affascinante e selvaggia, offre moltissime opportunità per costruire un itinerario e restare a bocca aperta.

Tour e foto di Cristina Barbieri – Testi Eleonora Lanzetti

Ecco il nostro tour in Irlanda: 12 giorni on the road, da Dublino sino alla cima del Coagh Patrick. Fly&Drive ( piedi e bicicletta…). 

Questi i primi sei giorni e le tappe:

  1. Dublino
  2. Wicklow
  3. Kilkenny
  4. Rock of Cashel & Cork
  5. Ring of Kerry
  6. Penisola di Dingle

Dublino. Il primo giorno del nostro tour è dedicato a Dublino. Sintetizzare tutto è impossibile, meriterebbe un articolo a parte (lo faremo), ma questi sono i luoghi imprescindibili per poter dire di esserci stati: Guinnes Storehouse (e assaggiare birra, chiaramente); Saint Patrick’s Cathedral; Christ Church Cathedral; Leinster House; Temple Bar. Ad Est merita una vistia il quartiere delle Liberties; ad Ovest, invece, i ricchi quartieri giorgiani, con le bellissime Merrion Square e St.Stepen Green. Senza dimenticare la Long Rooom e il Book of Kells del Trinity College. Per organizzare un tour a piedi e non perdersi il meglio di Dublino (senza particolari vincoli) è possibile organizzare una giornata a zonzo per la città con Dubliniamo: sono low cost (da 10 euro a 30 euro per escursione di 6 ore. Sotto i 12 anni è gratis). Il secondo giorno dublinese si esce dal centro città e si sale ai 1000 metri dei monti Wicklow, a sud di Dublino. Qui ci sono molti sentieri da percorrere a seconda della durata e della difficoltà. Arrivare ai monti Wicklow, e alla partenza dei vari percorsi, è semplice: con auto a noleggio, con il bus in partenza da Dublino, o con tour organizzati 

Kilkenny. Per il terzo giorno scegliamo il borgo medievale di Kilkenny ad 1 ora e 30 min di auto da Dublino. Kilkenny è famosa per il suo maestoso castello ricoperto di edera, stradine acciottolate e passaggi segreti con 1000 anni di storia da raccontare. La cittadina non è grandissima, e con il sole è piacevolissimo sdraiarsi in uno dei tanti giardini che la circondano. Durante la passeggiata si ammirano la St Canice’s Round Tower, la Shea Alms House, il Thosel, il mercato del XVIII secolo che oggi ospita il municipio di Kilkenny. Abbiamo poi scoperto che a Kilkenny è nata la birra ale più antica d’Europa: le origini della Smithwick’s risalgono al 1231, quando alcuni monaci assetati inventarono la birra nell’intento di purificare dell’acqua. Questa storia è raccontata all’interno della bellissima fabbrica della Smithwick’s.

Rock of Cashel & Cork. Il quarto giorno inizia nel Tippperary, con uno dei più importanti siti archeologici di tutta l’Irlanda: la Rocca di Cashel, nota come Rocca di San Patrizio, fortezza di origine celtica sulla sommità di un colle costellato da croci celtiche e verde lussureggiante. L’atmosfera è quella da colossal cinematografico. Vi consigliamo anche una passeggiata nel cimitero adiacente e interno alla cinta che in primavera ed estate si riempie di meravigliosi fiorellini di campo. Visita cashel.ie per organizzare un’escursione guidata. Da Cashel ci spostiamo a Cork (dista 1h e 15 min in auto e a 1h e 50 min in bus ogni 2 ore), dove, oltre alle bellezze architettoniche, ci dedicheremo a mangiare e bere. Cork è il paradiso per i buongustai: da vedere assolutamente l’Engilsh Market con 55 bancarelle di prelibatezze, il Franciscan Well, birrificio costruito in un monastero francescano medievale con tanto di pozzo sacro, e il Cork Butter Museum (beh, tutti quei verdi pascoli avranno poi ragion d’essere…!)

Ring of Kerry. Il quinto giorno ci spostiamo nella zona ovest dell’Irlanda e ci dirigiamo nella Contea del Kerry. Qui c’è una route panoramica da fare: 153 km (circa 3 h) lungo le coste indomite e passi montani. La natura è maestosa, incantevole: si scattano foto a non finire, e sono tutte cartoline!  Due posti in cui fare sosta: Killorglin, il paese del Re caprone…ebbene sì, ogni anno, un caprone selvatico di montagna viene incoronato re e in città si festeggia con diversi giorni di musica, balli ( e va beh…); Moll’s Gap: magnifico tratto di strada tortuoso costeggiato da laghi, e dall’imponente catena montuosa MacGillycuddy’s Reeks. Visita www.ireland.com per tutte le attrazioni nel Kerry.

Penisola di Dingle. Il sesto giorno restiamo nel Kerry, scoprendo uno dei luoghi più suggestivi d’Irlanda, quasi completamente incontaminato: mare in tempesta che s’infrange sugli scogli e un verde intenso che riempie lo sguardo. Il clima cambia repentino a seconda del vento quindi giubbino cerato a seguito! Sebbene una delle attrattive più note sia il delfino Fungi, celebre “abitante” della Dingle Bay, i luoghi che vi entreranno nel cuore sono i paesaggi costieri che portano alla meravigliosa Slea Head, il punto più estremo della penisola.

Coming soon: SECONDA PARTE del tour in Irlanda (Cliffs of Moher; Galway; Isole Aran; Croagh Patrick) 

2 Comments

  • Maria 24 Aprile 2018 at 14:41 Reply

    Ciao Eleonora, vorrei andare in Irlanda a Settembre. Secondo te, è un buon periodo, oppure mi conviene ad Agosto. Ho visto che i prezzi non sono proprio economici, ma vorrei chiederti se conviene un ostello o un b&b. Hai qualche sito da suggerirmi? Insieme al mio ragazzo, amiamo viaggiare in strada, per cui stiamo vagliando alcune offerte di auto noleggio su TiNoleggio.it . Secondo te, conviene oppure è troppo dispendioso? Ti ringrazio per lo spazio concessomi.

    • cbbguapy 25 Aprile 2018 at 17:37 Reply

      Ciao Maria, l’Irlanda è sempre una meta che regala scenari suggestivi (anche i cieli plumbei con il sole che squarcia i nuvoloni neri lo sono, no?). Ti consiglierei di non andare molto oltre la metà di settembre, più che altro per le piogge. Detto questo, sì, cerca b&b economici appena fuori dalle città e dai punti di interesse -che ti consentono di risparmiare – e poi valuta voli low cost e autonoleggio in loco. Da Dublino, per una decina di giorni, trovi soluzioni da 200 euro. Spero di esserti stata utile. Alla prossima.
      p.s. tra qualche giorno esce la seconda parte del viaggio, controlla sempre la home!

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: